Evento finale: bar camp

LIBERA. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, insieme ai partner del progetto LIL “Laboratori d’Impresa Libera”, il prossimo 21 marzo 2019 presso il bene pubblico confiscato alla mafia sito in c.da Robadao a Naro e assegnato alla cooperativa sociale “Rosario Livatino – Libera Terra” farà memoria delle vittime innocenti della violenza criminale e mafiosa.

L’iniziativa rappresenta, altresì, una tappa significativa del percorso d’impegno responsabile per la restituzione alla comunità del bene confiscato alla mafia di c.da Robadao, che ha ospitato molteplici azioni finalizzate al coinvolgimento di alcuni giovani sui temi dell’imprenditorialità sociale e della promozione del riutilizzo pubblico e sociale dei beni confiscati.

Il percorso si è attivato grazie al progetto LIL “LABORATORI D’IMPRESA LIBERA” co-finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri con l’Avviso pubblico “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici” e realizzato dall’associazione LIBERA, in partenariato con le cooperative sociali “Rosario Livatino – Libera Terra”, “Astra” e l’Associazione per lo sviluppo sostenibile della Sicilia “Laboratorio Telamone”.

L’appuntamento è previsto alle 9,30 con la presenza di giovani e studenti che si alterneranno nella lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie e si confronteranno in laboratori e gruppi di lavoro.

Per ulteriori informazioni: info@progettolil.it oppure 340 25 63 076

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *