Imprenditoria giovanile, il primo corso del progetto LIL

Dal 24 al 26 novembre si è tenuto il corso sull’imprenditoria sociale previsto dal progetto LIL.

La “scuola” ha visto la partecipazione di 9 giovani provenienti da diverse esperienze, ma animati da grande motivazione ad intraprendere percorsi di approfondimento delle tematiche oggetto del progetto LIL e altrettanto desiderosi di realizzare concretamente le loro idee.

Il primo giorno, dopo un giro di presentazioni, si è introdotto il progetto nelle sue linee generali e il corso nel suo svolgimento particolare. In continuazione, Diego Guadagnino, a partire dalla sua esperienza personale e professionale, ha approfondito il concetto di cooperazione, evidenziando le peculiarità del concetto e rappresentando il valore dello strumento.

A seguire l’esperienza della cooperativa “R. Livatino – Libera Terra”, raccontata da Giovanni Lo Iacono.

Nella seconda parte, Umberto Di Maggio, ha affrontato il tema dell’economia della cooperazione, con una puntata sulla dimensione sociale del mercato e sulle pratiche di gestione cooperativistica dell’impresa sociale.

Entrambi i moduli hanno dato vita ad un vivace dibattito.

Il secondo giorno, Umberto Di Maggio, ha fornito strumenti utili per lo svolgimento del laboratorio pratico previsto per il pomeriggio. In particolare, ha illustrato modelli di analisi e valutazioni delle idee imprenditoriali: swot, 5 W, Social Business Model Canvas.

Sulla base degli stimoli ricevuti nei moduli precedenti, si è costruito un laboratorio pratico condotto da Carmela Pistone, che si è rivelato un’utile esercitazione di valutazione e costruzione di un’idea comune, che tenesse conto degli apporti di tutti i componenti del gruppo e che ha anche messo in luce le difficoltà sottese ad un lavoro di questo tipo.

Il terzo giorno si è fatto un riepilogo dei lavori e si è approfondito e definito meglio il lavoro avviato nel laboratorio.

In conclusione, la consegna degli attestati di partecipazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *