“Resto al Sud” il nuovo pacchetto di agevolazioni che mira a incentivare l’imprenditorialità nel Mezzogiorno

resto al sud

L’incentivo è sarà rivolto agli aspiranti imprenditori tra i 18 e i 35 anni, residenti in Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia, o che intendano farlo nei 60 giorni successivi all’esito del bando; che abbiano avviato o stanno per avviare una singola impresa o una società nei settori:

  • agricoltura;
  • artigianato e dell’industria;
  • fornitura di servizi (terziario);

purché con sede legale e/o operativa in una delle regioni elencate e che non risultino già beneficiari nell’ultimo triennio di altre misure incentivanti.

Inoltre, il decreto prevede la nascita delle ZES, le zone economiche speciali che interessano le aree portuali e quelle economicamente ad esse collegate.

Disponibili fino a 200 mila euro per le società e 40 mila euro per i singoli individui.

La nuova misura di sostegno all’imprenditoria giovanile che si inserisce nell’ambito del decreto sud, varato dal Consiglio dei Ministri del 9 giugno 2017 ed entrato in vigore il 21 giugno 2017. A breve sarà pubblicato l’avviso completo, per ora potete consultare il decreto pubblicato sulla gazzetta ufficiale cliccando qui.

Fonte: https://bari.impacthub.net/2017/06/27/resto-al-sud-bando-per-giovani-imprenditori/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *